La lavanderia in uno spazio small

La lavanderia in un angolo, in una nicchia o in fondo al corridoio, basta un ritaglio di superficie ben pianificato per ottenere uno spazio LAVANDERIA SMALL, comodo e pratico e anche bello da vedere. Dobbiamo imparare a considerare le zone di servizio al pari degli altri ambienti della casa.  Vanno pensate, organizzate e mantenute in ordine.

GLI ELEMENTI

Lavatrice. Le dimensione standard sono 60x60x85/90 cm. Ne esistono con carica frontale o con carica dall’alto e di dimensioni ridotte o extralarge.

Asciugatrice. Le dimensione standard 60x60x85 cm. In commercio ne esistono anche di dimensioni maggiori e anche alternative salvaspazio. E’ utilissima per chi non ha a disposizioni lo spazio per stendere i panni.

Ceste, secchi o contenitori per panni;

Un piano di appoggio su cui stirare, anche a scomparsa;

Qualche elemento per stendere e per appendere le grucce;

Mensole o armadietti per detersivi, ammorbidenti, smacchiatori, spazzole ecc.

Un lavandino. Non sempre è possibile. Ma se c’è è meglio, per un risciacquo veloce o per trattamenti pre-lavaggio.

5 COSE DA RICORDARE

  • L’aerazione. Scegliere un ambiente con aperture verso l’esterno per il ricambio aria. Se non è possibile prendere in considerazione la realizzazione di un impianto di aerazione forzata.
  • Le prese di corrente elettrica e attacco idrico. Dove ubicheremo la lavanderia dovranno essere presenti.
  • La rumorosità degli apparecchi durante il funzionamento. Valutare bene le proprie abitudini. Potrebbe essere fastidioso e condizionante avere una lavanderia vicino alla zona notte ad esempio.
  • Le vibrazioni degli apparecchi duranti i cicli di lavaggio e centrifuga. Lavatrice e asciugatrice devono essere affiancate lasciando una distanza di almeno 5 cm. Esistono in commercio tappeti e pedane antivibrazione, queste ultime regolabili e dotate di ruote quindi utili anche per spostare l’elettrodomestico per la pulizia del pavimento. Se si decide, per problemi di spazio, di disporre lavatrice e asciugatrice in colonna non basta impilarle una sull’altra ma è necessario interporre una struttura in grado di assorbire e attutire le vibrazioni dovute al funzionamento, oppure acquistare modelli già predisposti per essere impilati.
  • L’asciugatrice genera polvere e pelucchi. E’ importante pulirne periodicamente i filtri, asciugare l’eventuale condensa e mantenere la nicchia in cui è collocata sempre pulita.

In un’armadiatura su misura, chiusa con ante a battente o scorrevoli o a pacchetto. Tutto resta a portata di mano. Ma quando si terminano le faccende tutto scompare.

 

testo hom&co.it –  don’t copy without permission

immagini via pinterest