Uffici (parte seconda)

Un cantiere che assorbe tanta parte del mio tempo. Le attività sono varie e strettamente collegate perchè ognuna permette la realizzazione di quella successiva. La parte più complicata è quella di conciliare l’ordine e la linearità con gli ingombri necessari ma invadenti degli impianti.

Questo è il vano scala. Esistente, in cemento armato, mantenuto per una serie di ragioni, tra le quali non ultima i costi. Con rivestimento in marmo bianco ed un improbabile parapetto in alluminio verde. 

In sede di esecuzione dei lavori si sono aggiunte le canalizzazioni per il ricambio aria, decisamente poco estetiche.

cosa ho previsto.

  • un controsoffitto a quadrotti con pannello in lana di roccia Rockfon Ekla colore bianco per nascondere le tubazioni orizzontali a filo soffitto;
  • la realizzazione di cassonetti a due lati con struttura in acciaio zincato di supporto alla lastra di cartongesso, per nascondere i canali verticali.  Ho seguito gli allineamenti, quello verticale delle pareti e quello orizzontale della trave a soffitto;
  • la sostituzione del parapetto in alluminio con una balaustra in cristallo temprato molato filo lucido, accoppiato a pvb, una pellicola che conferisce al vetro la qualità di rimanere in posizione verticale in caso di rottura evitando il collasso immediato; il cristallo posato su profilo in alluminio opaco tassellato al pavimento;
  • la levigatura di scalini e pianerottoli per ridare lucentezza, resistenza al traffico pedonale e allo sporco;
  • tinteggiatura a tre mani di pittura lavabile di cui la prima con isolante acrilico.

 

 

 

progetto ed immagini hom&co.it – don’t copy without permission